Testa Group si racconta sulle pagine di Technofashion

20 Dic 2019

Un nuovo volto all’idea di controllo di qualità

Specialisti nella costruzione di macchine di nobilitazione

di Gianandrea Mazzola

 

“Punto di riferimento nella progettazione e nella produzione di macchine di verifica e di imballo sia in ambito tessile, sia in quello degli articoli tecnici, Testa Group si propone quale partner qualificato per soddisfare le più diverse esigenze. Tecnologie innovative e soluzioni ad alto valore aggiunto, in grado di migliorare l’efficienza dei processi, ridurre i costi ed elevare la competitività del prodotto finale.”

Macchine da introduzione da stampa, macchine di verifica e macchine di imballo. Sono queste le tipologie d’impianto alle quali si dedica da mezzo secolo Testa Group. Nata infatti nel 1969 grazie alla lungimiranza imprenditoriale di Venceslao Testa, l’azienda è riuscita a differenziarsi sul mercato facendo della costante innovazione e della grande specializzazione di sviluppo di queste tecnologie i propri tratti distintivi. Un core business importante ancora oggi rimasto immutato; a beneficiarne non solo il prevalente mondo del tessile, ma anche quello degli articoli tecnici. A confermarlo è Annalisa Testa, seconda generazione oggi ai vertici dell’azienda insieme alla sorella Nicoletta: «Nel corso di questo primo mezzo secolo di storia, ci siamo dedicati per precisa scelta unicamente a queste tipologie di macchine, maturandone un’invidiabile esperienza, con un venduto importante in ogni angolo del mondo».

Un positivo riscontro frutto di un percorso evolutivo difficile da sintetizzare in poche righe, ma nel quale si possono riconoscere alcune tappe fondamentali.

«Una di queste – spiega Annalisa Testa – è stata senza dubbio la nascita nei primissimi anni 90 di Eureka, una macchina rivoluzionaria nel suo saper racchiudere, in un solo modello, le fasi di verifica e di imballo. Un’altra tappa fondamentale è invece quella che qualche anno dopo, nel 1998 precisamente, ha visto la nascita del taglio ottimizzato, una nuova filosofia di lavoro che ha sostituito la classica ispezione tradizionale».

Leggi l’articolo completo